Lun - Ven : 09:00 - 19:00
info@tigerrent.it
02 9999 0000

News

Notizie dal web sul noleggio a lungo termine

Automobili, si fa strada il noleggio a lungo termine

Sempre più diversificata l’offerta di contratti di affitto di veicoli destinati anche ai privati. Tra i vantaggi c’è innanzitutto la certezza di un costo mensile fisso Tra i vantaggi di questa modalità c’è innanzitutto la certezza di un costo mensile fisso con un canone che include gli interventi di manutenzione ordinari e straordinari. Con la comodità di non avere spese impreviste

Comincia a svilupparsi anche in Italia il fenomeno del noleggio dell’auto a lungo termine con proposte dedicate pure ai privati e non solo alle aziende. Tra i vantaggi di questa modalità c’è innanzitutto la certezza di un costo mensile fisso con un canone che include gli interventi di manutenzione ordinari e straordinari, la tassa di proprietà, le gomme invernali e l’assicurazione, con la comodità di non doversi preoccupare di questi aspetti e soprattutto di non avere spese impreviste. Oltre a ciò, è una formula che consente di sostituire più facilmente e liberamente la vettura, sia per esigenze che cambiano sia semplicemente per il piacere di guidare un modello differente e nuovo, visto che i contratti hanno una durata limitata di qualche anno. Tutto ciò si traduce sicuramente in un risparmio di tempo e potenzialmente anche di denaro a patto che si scelga l’opzione più adatta all’effettivo utilizzo del veicolo. Non per nulla si stanno moltiplicando le nuove offerte su questo fronte, sia da parte delle società specializzate, sia da parte dei portali di compravendita di automobili.

Il noleggio a lungo termine in Italia. Per noleggio a lungo termine si intende in particolare una formula contrattuale con la quale il contraente affitta un’autovettura per un periodo di tempo che oscilla da un minimo di un anno a un massimo di cinque, impegnandosi a pagare un canone mensile esattamente come si farebbe per la rata di un finanziamento o di un leasing. L’importo varia a seconda di diversi fattori, per esempio il modello, il periodo di locazione, il chilometraggio concordato, il cambio degli pneumatici, i servizi inclusi come la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assistenza stradale o la possibilità di avere una vettura sostitutiva in caso di un guasto della macchina. Allo scadere del termine stabilito, il conduttore restituisce il mezzo alla società di noleggio o in alternativa, in alcuni casi, può decidere di comprarlo.

Secondo l’ultimo rapporto di Aniasa (che rappresenta nel sistema Confindustria le imprese che svolgono attività di noleggio veicoli, car sharing e servizi collegati alla mobilità), in Italia nel 2017 il noleggio a lungo termine ha registrato uno sviluppo del 18%, pari a una crescita di 120 mila veicoli in flotta, arrivando a 794.409 mezzi: un risultato che è il frutto di una strategia di ampliamento del target di clientela da parte delle realtà operative nel settore, andando verso le auto degli individui (che siano o meno in forma societaria e che abbiano o meno una partita Iva), insieme a un allargamento dell’offerta di prodotti, con formule più flessibili e personalizzabili in base alle esigenze dei clienti.

Stando a una recente ricerca di automobile.it, piattaforma di compravendita di macchine usate di proprietà del gruppo eBay, il 15% dei consumatori considera questa opzione una valida alternativa all’acquisto di un’auto; i motivi principali per scegliere il noleggio a lungo termine sono il risparmio economico (come afferma il 47% degli interpellati), la possibilità di avere un veicolo sempre nuovo (secondo il 44%) e l’assenza di costi imprevisti (40%). A utilizzare questo tipo di servizio oggi sono prevalentemente uomini tra i 35 e i 40 anni che scelgono di affidarsi al noleggio al lungo termine per ragioni di business. Tra le automobili più ricercate ci sono le Fiat che occupano tutte e tre le prime posizioni rispettivamente con la Panda, la 500 e la Tipo.

I vantaggi di questa formula. Tra i vantaggi del noleggio a lungo termine c’è sicuramente la semplificazione della vita quotidiana, perché chi sottoscrive questo tipo di contratti non deve più pensare alla ricerca, stipulazione e pagamento di bollo e assicurazione; inoltre c’è da considerare che l’acquisto di un’automobile può comportare tutta una serie di spese legate ai possibili guasti, mentre chi sceglie il veicolo a nolo non deve farsi carico della manutenzione, né della ricerca di un meccanico affidabile e in alcuni contratti è prevista anche l’auto di cortesia. Un altro beneficio importante è poi costituito da spese di gestione chiare e certe, definite durante la sottoscrizione dell’accordo.

A ciò si aggiunge anche il fatto che ci sono agevolazioni fiscali per le partite Iva, perché il noleggio a lungo termine è deducibile per il 20% del costo sostenuto nel periodo di imposta, con un limite annuo massimo deducibile pari a 3.615,20 euro, mentre per le società che concedono l’auto come benefit ai dipendenti è possibile ottenere una deduzione dei costi del 70%.

Ci sono però anche aspetti cui stare attenti: per esempio gli eventuali costi nel caso si voglia chiudere il contratto in anticipo o si superi il chilometraggio concordato. Insomma occorre valutare bene l’uso che si fa dell’auto e considerare le proprie esigenze anche future.

Alcune delle proposte oggi attive. Cominciano a diffondersi varie offerte rivolte ai privati, sia da parte di società di noleggio, sia sulle piattaforme di compravendita di auto. Tra queste ultime c’è per esempio automobile.it che, oltre alla possibilità di ricercare vetture nuove, usate e chilometri zero (raccogliendo 150 mila annunci, con 2.400 concessionarie italiane e 2,9 milioni di utenti unici al mese), da poco tempo dà anche l’opportunità di selezionare annunci con la formula del noleggio a lungo termine.

Anche brumbrum, rivenditore diretto di auto online, cui appartengono i veicoli acquistabili sul portale, propone il nolo a lungo termine per i privati. Così come Hurry, portale su cui si possono trovare modelli nuovi e usati con sconti fino al 30% e che ha messo a punto Ricaricar, un servizio dedicato soprattutto a chi percorre pochi chilometri che permette di avere una macchina o una moto nuova e di pagarla in base ai chilometri che si intendono fare con la possibilità di ricaricarli tramite lo smartphone.

Tra i noleggiatori più tradizionali, invece c’è per esempio Ald Automotive che, con una rete assistenza di oltre 12 mila centri convenzionati, gestisce e sviluppa oggi la mobilità di circa 46 mila clienti, con un totale parco circolante di oltre 170 mila unità tra auto, veicoli commerciali leggeri e moto. L’azienda propone questa opzione ai privati non solo per quanto riguarda le vetture nuove ma anche usate con il servizio Ald 2life, che consente un risparmio sul canone mensile fino al 30%. Sempre Ald dedica un servizio ai correntisti di Ubi Banca, con un pacchetto che comprende nel fisso mensile la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso stradale e la copertura assicurativa completa (rca, furto, incendio, danni alla macchina).

Un’altra realtà specializzata è poi Arval, che gestisce oltre 185 mila veicoli a livello nazionale e più di 30 mila aziende clienti, con soluzioni per privati, professionisti, piccole medie e grandi aziende internazionali. Anche in questo caso a fronte di un mensile fisso sono compresi tutti gli interventi di manutenzione, una copertura assicurativa completa, l’assistenza e il soccorso stradale.

Oppure c’è anche LeasePlan che offre agli utenti privati, con un costo preventivamente concordato, il veicolo nuovo, la tassa di proprietà, l’immatricolazione e la messa su strada, la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso stradale, un cambio di quattro pneumatici estivi e l’assicurazione.

Pagina a cura di Irene Greguoli Venini
Fonte: https://www.italiaoggi.it/news/automobili-si-fa-strada-il-noleggio-a-lungo-termine-2331094